La Dacia iperborea

recensioni

.
Autore: Vasile Lovinescu (Geticus)
Pagine: 128
Data di pubblicazione: 1984
Collana: Sophia
Prezzo: 10.00 euri
.

Vien data attenzione a miti, simboli, fiabe e folclore di quelle regioni dell’Est europeo lambite da propaggini islamiche innestate sulla primordiale Tradizione Iperborea nel volume La Dacia Iperborea di Geticus. Trovavasi la Dacia nell’odierna Romania, che deve il suo nome alla fusione dei Daci coi Romani conquistatori. Geticus esamina simboli, miti, tracce dell’autoctono popolo dacico, che come i Traci, Celti, Arii, affonda nelle radici della Tradizione Iperborea, riferentesi alla mitica primordiale Thule, culla della luce solare del Nord, e si pone la questione della fine del dacismo operante. L’autore, constatata la morte degli dèi primevi, si fece islamico. (Mariella Bernacchi, “Dimensione Cosmica”, 10, dicembre 1990)

Geticus, con uno studio di tradizioni culturali e di simbologie della scuola di Guénon, attribuisce alla Dacia un ruolo centrale nella mitica storia degli iperborei (…) Dunque la Dacia sarebbe stata “la sede del Centro spirituale supremo”. (Giorgio Galli, La politica e i maghi, Milano 1995, p. 222)

Carrello

Il tuo carrello è vuoto