Citazioni

Citazioni

.
Autore: Ruhollah Khomeyni
Pagine: 48
Data di pubblicazione: 1980
Collana: Quaderni del Veltro
Prezzo: 7.00 euri
.

 

 

Un “libretto di Khomeyni” dopo quello di Mao d’ormai vetusta memoria? Si tratta, molto più modestamente, di alcuni brani tratti da scritti dello ayatollah e da interviste da lui concesse. Ne risulta, certo, il quadro di un uomo profondamente assorbito dal ruolo carismatico che si è assunto; un uomo che, nonostante la sua conoscenza del mondo occidentale e non musulmano, si sente anzitutto (e, diremmo, esclusivamente) un musulmano, e pensa e lavora in funzione dell’Islam. (…) Oggi, Khomeyni è senza dubbio impopolare in Occidente, e per molti motivi. E’ certo un uomo ispido, difficile, “pericoloso” in un senso molto ampio. E’ strano che si dimentichi tuttavia che questo mistico ottantenne è un uomo di grandi tradizioni politiche, un uomo di coraggio, un oppositore coerente del regime monarchico occidentalizzante, un estimatore cauto e severo di Mossadeq, un uomo perseguitato a lungo e duramente (la Savak gli ha anche ucciso un figlio, nel ’77). Ed è un uomo politico, anche se non secondo i canoni occidentali. Comprenderlo, o almeno fraintenderlo un po’ meno, può aver importanza per capire che cosa sta succedendo in una regione vitale della nostra terra.

Franco Cardini, “Antologia Vieusseux”, luglio-settembre 1980

Carrello

Il tuo carrello è vuoto