Corrispondenza col Welt-Dienst (1934-1936)

recensioni

.
Autore: Ion Motza
Pagine: 104
Data di pubblicazione: 1996
Collana: Quaderni del Veltro
Prezzo: 10.00 euri
.

Questo libro ci introduce in una vicenda storica molto specifica, e certamente poco nota al grande pubblico, quella del Welt-Dienst, cioè l’ufficio di assistenza tecnica creato nel 1933 a Erfurt, con lo scopo di raccogliere notizie sui circoli finanziari “mondialisti”, e di organizzare una relativa controinformazione. A tale ufficio, che realizzò un quindicinale in diciotto lingue, oltre a dibattiti e conferenze, collaborò anche monsignor Umberto Benigni, pensatore cristiano-sociale che in tale ambito intrattenne una interessante corrispondenza con Ion Motza, il cognato e braccio destro del leader legionario Corneliu Zelea Codreanu. (…) Insomma, una panoramica sui movimenti nazionalisti e fascisti dell’epoca, interessante in particolare per quello che riguarda le diverse posizioni sulla “questione ebraica”. (Vi si rievoca, tra l’altro, la vicenda del processo per i cosiddetti Protocolli dei Savi di Sion).

(“Pagine libere”, giugno 1997 )

Carrello

Il tuo carrello è vuoto