Il crollo di un’oligarchia

recensioni

.
Autore: Horia Sima
Pagine: 260 + 316
Data di pubblicazione: 1985 – 1987
Collana: L’altra Europa
Prezzo: 30.00 euri
.

Lo scorso 25 maggio è morto in Spagna, ultraottuagenario, Horia Sima, che tra il 1940 e il 1941 fu vicepresidente del Consiglio dei Ministri nel governo presieduto dal generale Ion Antonescu. La notizia è stata ignorata dagli organi di stampa. Eppure Horia Sima ha svolto un certo ruolo nella storia del nostro secolo: impostosi alla guida del movimento legionario romeno dopo che nel 1938 il re Carol II ne aveva fatto eliminare il “Capitano” Corneliu Codreanu, Sima ebbe una funzione rilevante nel preparare l’insurrezione nazionale del 3 settembre 1940, che si risolse con la fuga del sovrano e con l’instaurazione dello “Stato nazional-legionario”. Queste vicende, d’altronde, sono state narrate dallo stesso Horia Sima in un’opera di memorialistica uscita in Italia col titolo Il crollo di un’oligarchia.

“L’Umanità”, 1 luglio 1993

“Conosco Horia Sima”, scriveva Indro Montanelli in una corrispondenza inviata da Bucarest al “Corriere della Sera” nell’ottobre del 1940. (…) Nell’articolo scritto per il “Corriere”, Montanelli riassumeva, con quasi cinquant’anni d’anticipo, quelle vicende avventurose che Sima ha raccontato in un’appassionante e storicamente utilissima opera di memorialistica, tradotta in italiano col titolo Il crollo di un’oligarchia.

(“Storia verità”, III, 16, luglio-agosto 1994)

Carrello

Il tuo carrello è vuoto