Diario di un delicato

recensioni

.
Autore: Pierre Drieu La Rochelle
Pagine: 70
Data di pubblicazione: 1987
Collana: Fuori collana
Prezzo: 10.00 euri
.

Nel Diario di un delicato spiccano in particolare quegli aforismi che esprimono i traguardi raggiunti da Drieu sul piano della meditazione religiosa, alla quale si andava dedicando sempre più profondamente nell’ultima fase della sua produzione e della sua esistenza, dalla quale si faceva delicatamente assorbire, fino a morire con le Upanishad tra le mani. In tutte le sue opere, ed anche in quest’ultima, vive intatto il fascino potente di un itinerario che va dal divertissement decadente fino all’apertura metafisica, un itinerario che passa per l’impegno politico di un convinto fascista europeo.

(“La Contea”, IV, 28-29, giugno-luglio 1987)

Diario di un delicato, forse il libro più “difficile” di Drieu, è certamente quello che incide con più violenza nell’anima. Provoca infatti un malessere, un senso d’impotenza nel lettore: è difficile leggerlo in modo distaccato, critico. Occorre, dopo averlo letto, chiuderlo in un cassetto e riprenderlo dopo molto tempo.

(“L’Umanità”, 10 agosto 1997)

Carrello

Il tuo carrello è vuoto